Fondente, al latte, con nocciole o mandorle … che fosse buono lo sapevamo già, ma che il cioccolato, nascondesse un piacevole segreto da usare come buona “scusa” per gustarne ancora, è il massimo!

Suprema delizia per il palato, da sempre i cioccolatini sono stati apprezzati per le loro doti sensoriali, ma da oggi conoscerete un ottimo motivo in più per apprezzarli; infatti, recenti ricerche hanno evidenziato che il loro consumo costante nel tempo apporta degli effetti potenzialmente benefici per il cervello.

Nello specifico,studi condotti per anni dall’Harvard Medical School di Boston e dai ricercatori dell’University of South Australia, dimostrerebbero che la capacità dell’alimento più amato al mondo di agire positivamente sulle abilità cognitive, risiede nella presenza dei “flavonoidi”.

Tali sostanze antiossidanti, sarebbero in grado di mantenere il cervello in forma, offrendo un miglioramento della memoria e del ragionamento anche in età avanzata.

La presenza delle preziose sostanze è da ricercarsi soprattutto nelle barrette fondenti e in quellealle mandorle, ma i più golosi saranno felici di sapere che gli importanti effetti sono stati riscontrati in tutte le tipologie di cioccolato.

Sebbene l’assunzione di cacao oltre ai flavonoidi apporti sostanze come la serotonina e, la meno nota anandamide, con evidenti risultati positivi sull’umore, è bene precisare che sono sufficienti solo pochi grammi di cioccolato a settimana (circa 400) per avere gli effetti desiderati ed evitare allo stesso tempo di dover fare i conti con la bilancia!

Annunci